Biografia

Nato a Torino il 23/XII/1953, ma originario del dominio Mathildico della Valle dei Cavalieri (Pr), si è diplomato in Scultura presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino sotto la docenza di Sandro Cherchi, nel 1980 vincendo il Premio Uberti. Si specializza nel settore lapideo ottenendo l'attestato al corso di "Taglio e Lavorazione del marmo, delle pietre e delle pietre dure", tenuto nel quadriennio accademico dallo scultore Pietro Lorenzoni.

Negli anni 1980-81 lavora saltuariamente presso la cava dei Canaloni (Carrara) e di La Cappella (Seravezza) come riquadratore a mano di blocchi a taglio speciale di marmo Bianco Statuario e Bardiglio.

Professore di Scultura e Anatomia fino al 1995, ha partecipato a diverse mostre collettive e personali in Italia e all'estero.

Attualmente opera come scalpellino per la lavorazione manuale dei marmi, graniti e pietre, nell'incisione epigrafica monumentale e decorativa, eseguita a mano, su lapidi funerarie ed ecclesiastiche, nel restauro dei marmi antichi e rifacimento degli arredi marmorei, in modo itinerante secondo la più concreta tradizione dei Magistri Commacini.

E' stato membro dell'organizzazione "Men of the Stones" di Stamford (Inghilterra).

E' nel comitato direttivo de "L'informatore del marmista" e "Marmor" della Zusi Editore di Verona.

A Torino è scalpellino presso il Santuario Nostra Signora della Salute e presso la Sacra di San Michele.